Easy è un applicativo open source completo per la gestione amministrativo-contabile sia di Enti pubblici che di Enti privati, Consorzi, Enti AFAM, Scuole, ecc. e consente di gestire in modo unico e integrato:

  • Budget autorizzatorio per Ente e\o per strutture decentrate
  • Contabilità Economico-Patrimoniale per Ente e\o per strutture decentrate
  • Contabilità analitica liberamente definibile
  • Contabilità Finanziaria
  • Fatturazione elettronica attiva e passiva e conservazione sostitutiva
  • Adempimenti relativi alla trasparenza (ANAC, PERLAPA, Pubblicità sul sito istituzionale, Comunicazioni PCC, Registro unico, ecc…)
  • Adempimenti fiscali (versamento ritenute, liquidazioni IVA, F24EP, CU, 770,ecc…)
  • Ordinativo informatico e la gestione degli eventuali sotto-conti “virtuali” delle strutture decentrate
  • Pago-PA
  • SIOPE+ Sistema di Monitoraggio dei debiti commerciali
  • Magazzino, anche in modalità self service, e il calcolo delle rimanenze di magazzino
  • Cassa Economale
  • Tenuta dei registri dei beni inventariabili e calcolo degli ammortamenti e degli eventuali risconti passivi per contributi agli investimenti
  • Partecipazione del personale che non ha competenze contabili, al processo amministrativo-contabile, attraverso l’utilizzo dell’interfaccia Web di Easy.
  • Procedure di migrazione dei dati

In Easy è possibile gestire il Budget Economico e degli Investimenti annuale e triennale autorizzatorio.
Il budget iniziale viene inserito in Easy attraverso la registrazione di Variazioni di Budget.

Il budget iniziale viene poi “consumato” in corso d’esercizio attraverso la registrazione di Impegni e Accertamenti di Budget, che in Easy vengono generati automaticamente al salvataggio dei documenti amministrativi che richiedono l’accantonamento di una certa quota di budget; ad esempio un ordine a fornitore, un contratto per prestazione occasionale, una missione, ecc…
Al salvataggio di ciascun movimento di budget Easy effettua un controllo sul budget disponibile annuale e triennale e blocca (in funzione delle regole impostate dall’utente) eventualmente il salvataggio, qualora la disponibilità risulti insufficiente.
Ogni volta che l’utente modifica tali documenti amministrativi, Easy genera in automatico una variazione sugli Impegni o Accertamenti di Budget relative a quei documenti.
Il budget iniziale ovviamente può subire modifiche in aumento o diminuzione attraverso l’inserimento di Variazioni di Budget in corso d’esercizio.
Sia le Variazioni di Budget iniziali, sia quelle in corso di esercizio, possono essere anche richieste via web attraverso l’utilizzo dell’applicazione web di Easy. Le richieste seguiranno un iter personalizzabile di approvazione prima di diventare Variazioni definitivamente approvate.
In Easy è disponibile la reportistica Ufficiale relativa al Budget (Budget Economico annuale e triennale, Budget degli Investimenti annuale e triennale); tali stampe possono essere estrapolate sia per l’intero Ente, sia per ciascuna struttura decentrata che potrà quindi ottenere ad esempio un proprio Conto Economico.

Sono disponibili inoltre una serie di stampe e procedure di esportazione non ufficiali, che facilitano e supportano le verifiche e i monitoraggi periodici svolti dagli uffici interessati.

In Easy la gestione della Contabilità Economico-Patrimoniale risulta particolarmente semplice dal punto di vista dell’utente, in quanto la generazione delle scritture in partita doppia avviene automaticamente all’atto del salvataggio di un documento amministrativo.
Per documento amministrativo si intende in senso ampio l’insieme dei documenti: prospetti di calcolo, ordinativi di pagamento e di incasso, ordini a fornitore, contratti, elenchi di trasmissione, ecc… che il singolo utente registra nell’applicativo per rilevare i fatti amministrativi.
L’utente dovrà solo preoccuparsi di indicare nel documento che sta registrando la causale EP più idonea rispetto alla natura dell’acquisto, della vendita o dell’operazione che sta effettuando.
Grazie a preventive configurazioni inserite a monte, la scrittura in partita doppia verrà generata automaticamente.

In Easy è disponibile la reportistica Ufficiale relativa alla Contabilità Economico-Patrimoniale (Conto Economico, Stato Patrimoniale, Rendiconto Finanziario, Libro degli Inventari); tali stampe possono essere estrapolate sia per l’intero Ente, sia per ciascuna struttura decentrata, che potrà quindi ottenere ad esempio un proprio Conto Economico.

Sono disponibili inoltre una serie di stampe e procedure di esportazione non ufficiali, che facilitano e supportano le verifiche e i monitoraggi periodici svolti dagli uffici interessati.

In Easy la contabilità analitica è già insita nella gestione del bilancio basata su due dimensioni: il centro di contabilità analitica, denominato UPB, e la voce di bilancio.
La struttura delle UPB è liberamente definibile ed è gerarchica ad n livelli, ciascuno dei quali è operativo.
Questa gestione consente di registrare qualsiasi rilevazione contabile sulla coppia UPB-Voce di bilancio e di frazionare le situazioni contabili dell’intero Ente, in n situazioni contabili relative a ciascun centro di contabilità analitica di cui l’Ente si compone.
Sarà quindi possibile ottenere per ciascuna UPB e\o per ciascun ramo di UPB, un budget pluriennale economico e degli investimenti autorizzatorio, un Conto economico e uno Stato patrimoniale, ecc…

In aggiunta a questo, Easy dispone di uno strumento estremamente flessibile, che consente una gestione della contabilità analitica completamente personalizzabile e graduabile sulla base delle specifiche esigenze di rilevazione e degli obiettivi propri di ciascun Ente fruitore.
E’ possibile infatti configurare n Piani dei conti di contabilità analitica, ognuno gerarchico e ad n livelli, liberamente definibile. Su tutti i documenti di rilevazione (Fattura, Contratto passivo, Compenso, Impegno di Budget, ecc… ) di Easy può essere rilevato il conto del o dei piani dei conti di contabilità analitica previamente configurati.

Ciò consente di rilevare i dati desiderati, monitorare e rendicontare il raggiungimento di qualsiasi obiettivo predefinito da ciascun Ente utilizzatore, e\o di gestire le situazioni contabili di centri di costo o di responsabilità diversi dall’UPB.

In Easy è possibile gestire la contabilità finanziaria autorizzatoria e tutta la relativa reportistica. E’ un modulo complete, integrato ma indipendente dagli altri moduli e di cui non è obbligatoria l’attivazione.
Questo modulo è utilizzato da oltre 10 anni da molti clienti e dispone di tutti gli strumenti utili alla corretta gestione e monitoraggio del bilancio finanziario.

La ricezione delle fatture elettroniche e delle relative notifiche provenienti dal Sistema di Interscambio, viene gestita in Easy da un servizio completamente automatizzato che riceve e raccoglie in una tabella le fatture di acquisto ricevute sullo SDI.
Ciascuna struttura ricevente potrà visualizzare e lavorare solo le proprie fatture ricevute.
Il servizio può essere anche configurato per rifiutare automaticamente le fatture che non contengono le informazioni ritenute necessarie da ciascun Ente fruitore.

In Easy è inoltre possibile emettere fatture elettroniche attive e generare il file XML secondo il formato stabilito dal tracciato del sistema di interscambio. Tale file viene protocollato e inviato automaticamente al SDI.

Il servizio di gestione delle fatture elettroniche è perfettamente integrato con il servizio Aruba DocFly la conservazione sostitutiva a norma di legge. Il processo è completamente automatizzato per sollevare gli operatori dalla possibilità di commettere omissioni o ritardi nell’invio in conservazione. In particolare l’invio in conservazione avviene già dopo pochi istanti dalla ricezione e dall’invio verso il SDI.
Tutto il processo può essere monitorato da parte del personale dell’Ente responsabile della conservazione mediate l’accesso ad un pannello di controllo web, tutte le ricevute attestanti l’avvenuta conservazione vengono inviate tramite posta certificate all’indirizzo indicato dall’Ente. L’integrazione con il servizio di conservazione DocFly consente di conservare le fatture elettroniche e i messaggi ma lo stesso ambiente può essere utilizzato per la conservazione a norma di legge anche di diversi altri tipi di documenti.

Adempimenti ANAC
Tramite la delibera ANAC 43 del 20 gennaio 2016 il Consiglio d’Autorità Nazionale Anticorruzione ha deciso di richiedere agli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV) o a strutture con funzioni analoghe, di attestare l’assolvimento di specifiche categorie di obblighi di pubblicazione, illustrando le modalità di predisposizione delle attestazioni.
Ad esempio viene richiesta la compilazione e la pubblicazione sul sito di un Ateneo all’interno della sezione “Amministrazione trasparente” di una griglia di rilevazione che consenta di verificare la pubblicazione dei dati, nonché la loro qualità in termini di completezza, frequenza di aggiornamento e apertura del formato. La delibera ripropone inoltre per rilevanza gli obblighi di pubblicazione relativi ai “consulenti e collaboratori” e ai “bandi di gara e contratti”, previsti rispettivamente dagli artt. 15 e 37 del d.lgs. n. 33/2013
EasyWeb esporta tali dati mediante tre procedure in grado di restituire i dati in tre formati aperti: xml, json ed html. Le tre esportazioni, completamente parametriche, sono implementate in maniera tale da facilitare l’integrazione con il partale dell’Ateneo nella sezione “Amministrazione Trasparente” rispondendo all’esigenza di automatizzare la pubblicazione dei dati con la tempestività richiesta.
Le tre procedure sono:

  • Esportazione delle Rilevazioni ANAC, per la pubblicazione delle informazioni necessarie alla creazioned della griglia di rilevazione
  • Esportazione della Banca dati degli Incarichi, ripartita per consulenti e dipendenti pilotata da un pannello di controllo integrato in Easy altamente personalizzabile sulla base delle esigenze dell’Ateneo
  • Esportazione dei Pagamenti, corrispondente all’esigenza di pubblicazione tempestiva delle informazioni dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni per tipologia e con indicazione del periodo del pagamento.

Easy è in grado di produrre in maniera semplice il file XML per la pubblicazione ai fini della legge 190 secondo le specifiche tecniche. Il file risultante quindi non richiede ulteriori modifiche da parte dell’utente e può essere pubblicato sul portale di ogni tipologia di Ente per la validazione da parte dell’ANAC.

Gestione Incarichi PerlaPA e sito istituzionale
Il modulo prevede una gestione completa e parametrica degli adempimenti di comunicazione al Diparti- mento della Funzione Pubblica in ottemperanza della nuova formulazione dell’art. 53 del D.lgs. 165/2001 così come modificato dalla legge 190/2012, oltre che degli adempimenti di pubblicità disposti dal D.lgs.33/2013.
Esso consente di reperire le informazioni necessarie per la comunicazione e/o la pubblicazione tramite un unico ambiente di inserimento evitando ridondanze o duplicazione nelle procedure di reperimento dati. Pertanto, un’informazione necessaria ai fini della comunicazione, sarà utilizzata anche ai fini della trasparenza se ritenuta necessaria a tal fine.
Il modulo di Gestione degli Incarichi consente anche di parametrizzare ciascuna tipologia di incarico, in modo da preconfigurare la richiesta di informazioni necessarie al fine degli adempimenti. La parametrizzazione della tipologia di incarico permette di differenziare gli incarichi soggetti agli obblighi di comunicazione e pubblicazione da altri incarichi che in particolari condizioni sono soggetti solo ad uno di essi.
Per gli obblighi di comunicazione è previsto l’utilizzo di procedure informatiche che consentono la generazione di un file XML. Il file prodotto da Easy potrà essere trasmesso al Dipartimento della Funzione Pubblica tramite il sito PERLA PA, evitando l’inserimento manuale di ogni singolo incarico da parte dell’utente. La procedura prevede anche l’importazione in Easy del file XML di esito, prodotto a sua volta dal sito PERLA PA, oltre alle procedure di modifica e annullamento degli incarichi già trasmessi.
In aggiunta, gli obblighi di comunicazione alla pubblica amministrazione di appartenenza del soggetto a cui è stato conferito l’incarico, nascenti dallavvenuta erogazione del compenso, potranno essere ottemperati dalle comunicazioni cartacee stampabili da Easy. Per ciascuna di queste comunicazioni sarà riportato il riferimento e l’indirizzo dell’ente pubblico di appartenenza preventivamente configurato nella scheda anagrafica del soggetto incaricato. Per gli obblighi di pubblicazione la procedura consentirà di reperire tutti i dati richiesti per la pubblicazione sul sito istituzionale dell’ente mediante un accesso semplice alle viste.

Piattaforma di Certificazione dei Crediti
Il decreto legge 66/2014 oltre ad introdurre l’obbligo di tenuta di un Registro Unico, ha introdotto anche significative novità in merito all’utilizzo e al ruolo della piattaforma per la certificazione dei crediti (PCC). L’articolo 27 del su citato decreto legge allarga le funzionalità del sistema PCC integrandole con moduli applicativi che consentono il monitoraggio dei debiti della pubblica amministrazione e dei relativi tempi di pagamento. In pratica la piattaforma della certificazione dei crediti permette di tracciare e rendere trasparente l’intero ciclo di vita dei debiti commerciali per i quali sia stata emessa una fattura o una richiesta equivalente di pagamento a decorrere dal 01 luglio 2014. In sostanza, il nuovo articolo 7-bis del D.L. 35/2013, introdotto con il comma 1 dell’articolo 27 del D.L. 66/2014, prevede che siano puntualmente rilevate sulla piattaforma per la certificazione dei crediti le operazioni alle quali corrispondono altrettante fasi del ciclo di vita dei debiti commerciali, prevedendo per ciascuna di esse specifici adempimenti.
Con l’introduzione della fattura elettronica il trasferimento dei dati delle fatture avviene in modo automatico tra SDI e sistema PCC pertanto le pubbliche amministrazioni, tra cui le università, saranno tenute a tracciare le operazioni che interessano il ciclo di vita dei debiti commerciali e nello specifico: la contabilizzazione, la scadenza e il pagamento delle fatture.
A tal fine in Easy sono presenti le funzionalità che consentono di produrre, sulla base dei dati inseriti nella gestione contabile, i files .CSV previsti per il caricamento massimo delle suddette operazioni sul sistema PCC, e nello specifico il file “003 – Utente PA – Operazioni su fatture precaricate”. Tale file contiene le informazioni previste dal tracciato e riferite alle procedure contabili rilevate in Easy sulle fatture elettroniche.
Per le fatture ricevute in formato non elettronico (ad esempio emesse in data antecedente all’obbligo di fatturazione elettronica) l’applicativo Easy dispone anche della procedura di esportazione del file CSV “002 – Utente PA – Ricezione fatture”.
Entrambi i file permettono agli operatori di un Ente di eseguire il caricamento massivo delle informazioni sul portale della PCC al fine di comunicare contabilizzazioni, pagamenti e scadenze. Easy consente la creazione di più file di trasmissione sulla base degli uffici di pertinenza per facilitare le operazioni di generazione e di verifica. In Easy sono anche presenti le funzionalità per l’importazione dei file di esito risultanti, in formato Excel e CSV, consentendo di gestire in maniera rapida eventuali comunicazioni scartate.

Registro Unico dei Pagamenti In Easy la registrazione sul Registro Unico delle fatture e dei documenti equivalenti, avverrà in modo age- vole e senza causare ridondanze nell’inserimento dei dati. A tal fine si è voluto rendere l’inserimento dei dati il più completo possibile in modo da consentire per unico inserimento da parte dell’utente di tutte le informazioni necessarie per la registrazione.
Sarà inoltre fondamentale che tutti i documenti presenti in Easy (Ordine, Contratto Passivo non collegabile a fattura, Prestazione Occasionale, Prestazione Professionale, Documento IVA, ecc.) siano tra loro contabiliz- zati secondo le normali e consuete procedure di Easy.
Queste condizioni sono necessarie per consentire di reperire tra i vari documenti che caratterizzano il processo del ciclo passivo, tutte le informazioni richieste dalla norma, senza che l’utente sia costretto ad inserirle nuovamente per la registrazione ai fini del Registro Unico.
Per documento contabile equivalente si intende in Easy il contratto occasionale e il contratto passivo non collegabile a fattura, mentre per la prestazione professionale si farà riferimento al documento IVA inserito in Easy e collegato al compenso.

  • Liquidazione periodica delle imposte e relativo versamento.
  • Strumenti di gestione e visualizzazione delle ritenute applicate e da versare.
  • Versamento delle imposte mediate F24 EP (Enti Pubblici).
  • Generazione del file telematico dell’E-Mens consolidato d’Ateneo.
  • Generazione del file telematico per la redazione del 770 semplificato.
  • Gestione e liquidazione dei compensi a parasubordinati, c/terzi e supplenze.
  • Predisposizione della certificazione unica dei redditi da lavoro dipendente (modello CUD).
  • Gestione e liquidazione delle missioni, in Italia e all’estero, svolte da personale strutturato e non strutturato.
  • Procedure di esportazione dei pagamenti effettuati a dipendenti strutturati verso altro software degli stipendi per un successivo conguaglio.

La gestione di un unico conto corrente bancario dell’Ente, associata ad una gestione decentrata della spesa, potrebbe causare problemi di liquidità di cassa. Infatti, attribuire autonomia di spesa alle singole strutture decentrate nei limiti della cassa totale presente sul corrente bancario dell’Ente, potrebbe portare a situazioni temporanee di scarsa liquidità.
Pertanto in Easy si è predisposto uno strumento di controllo della capacità di spesa, per ciascuna struttura decentrata, che simuli in qualche modo la gestione di conti correnti separati.
Ciò avviene attraverso la gestione di sotto-conti bancari “virtuali”, uno per ciascuna struttura dotata di autonomia di spesa, alla quale viene assegnato un proprio IBAN “fittizio”.
Si ottiene in questo modo una suddivisione del saldo bancario totale dell’Ente in n sotto-saldi e ciascuna struttura decentrata potrà sostenere spese solo nei limiti del saldo del proprio sotto-conto bancario “virtuale”. La sommatoria di tutti i saldi liquidi di ciascun sotto-conto bancari “virtuale” dovrà corrispondere al saldo bancario complessivo dell’Ente.
In Easy è anche possibile gestire i trasferimenti interni di cassa da un sotto-conto ad un altro, che non derivino dall’emissione di ordinativi ufficiali di pagamento o di incasso, attraverso lo strumento del Girofondo. Il Girofondo consente sostanzialmente di spostare liquidità di cassa e quindi capacità effettiva di spesa da una struttura ad un’altra. L’esigenza può verificarsi ad esempio quando l’incasso di una certa somma avviene sul sotto-conto di una certa struttura, ma una percentuale di esso deve essere trasferito ad un’altra. Il saldo di ciascun sotto-conto bancario “virtuale” corrisponderà al risultato della seguente somma algebrica:
SALDO INIZIALE
+ REVERSALI EMESSE SUL SOTTO-CONTO
– MANDATI EMESSI SUL SOTTO-CONTO
+ GIROFONDI IN ENTRATA REGISTRATI SUL SOTTO-CONTO
– GIROFONDI IN USCITA REGISTRATI SUL SOTTO-CONTO

La Tempo srl è in grado di fornire il servizio di interconnessione al Nodo dei Pagamenti e gestire l’intero sistema di pagamento in qualità di partner tecnologico attraverso l’applicativo già sviluppato in proprio denominato EasyPay che può permettere all’Ateneo di risolvere tutte le problematiche connesse alla gestione del Nodo dei Pagamenti di PagoPa.
Tempo Srl può fornire i servizi per rendere autonomo l’Ateneo tramite l’uso del modulo software EasyPay, che può essere installato nel centro di calcolo di Ateneo al fine di essere connesso alla rete SPC attraverso una linea dedicata acquistabile sul Mepa.
In alternativa all’utilizzo di EasyPay, in Easy è già implementato il servizio di interfaccia per collegare l’applicativo con diversi partner tecnologici tra cui: Unicredit Spa, Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Sondrio e “Pago Atenei”.

La procedura di infrazione avviata dalla Commissione europea contro l’Italia, per il ritardo dei pagamenti dei debiti commerciali delle PA, ha determinato la necessità di potenziare il monitoraggio dei pagamenti delle PA, per conoscere i tempi di pagamento delle fatture.
L’art. 1, comma 533, della legge 11 dicembre 2016 (legge di bilancio 2017), ha previsto l’evoluzione della rilevazione SIOPE in SIOPE+. L’obiettivo è quello di migliorare il monitoraggio dei tempi di pagamento dei debiti commerciali della PA attraverso l’integrazione delle informazioni rilevate da SIOPE con quelle delle fatture passive registrate dalla Piattaforma elettronica (PCC) e, in prospettiva, di seguire l’intero ciclo delle entrate e delle spese.
Al fine di favorire il monitoraggio del ciclo completo delle entrate e delle spese, le amministrazioni pubbliche ordinano gli incassi e i pagamenti al proprio tesoriere o cassiere esclusivamente attraverso ordinativi informatici emessi secondo lo standard emanato da AGID, per il tramite dell’infrastruttura della “banca dati SIOPE” gestita da Banca d’Italia nell’ambito della tesoreria statale.
Dal 1° gennaio 2018 i tesorieri e i cassieri degli Enti non potranno accettare disposizioni di pagamento trasmesse con modalità differenti da quelle previste dall’art. 1, comma 533, della legge 11 dicembre 2016.

La timeline è definitiva: periodo di sperimentazione entro luglio 2017 e partenza in produzione, a partire da gennaio 2018.

La Tempo Srl garantisce:
  • Elevate performance in termini di servizio, sicurezza e disponibilità dell’infrastruttura
  • Compliance garantita con l’80% degli Istituti Tesorieri/Cassieri nazionali
  • Competenza ed esperienza necessaria per offrire un servizio completo, di raccordo e connessione tra l’Ente e il Sistema Centrale
  • Modulo abilitante per il collegamento tra l’Ente e il Sistema Centrale tramite SPC
  • Servizio non invasivo posto a valle degli attuali processi dell’Ente con i quali colloquia attraverso protocolli standard
  • Nessuna complessità nel colloquio con il sistema centrale.

Il modulo Magazzino permette di implementare la contabilità di magazzino prevedendo diverse funzionalità relative alla gestione dei movimenti di carico e scarico, gestione dei DDT, gestione degli articoli di magazzino, gestione delle quantità inevase e quantità di stock.
Il modulo è integrato con il modulo IVA per la gestione delle fatture accompagnatorie e differite e il modulo finanziario per l’ordinazione il regolamento degli ordinativi di fornitura.
Vengono di seguito descritte in breve le funzionalità e le caratteristiche principali del modulo magazzino.

Codifica degli articoli di magazzino

E’ possibile creare una lista di tutti gli articoli di magazzino a cui vengono associate tutte le informazioni relative a quantità ordinate, disponibilità, giacenze, ecc.
Ciascun articolo avrà, tra le altre informazioni: codice, descrizione, codice produttore, codice a barre produttore e altre informazioni tra cui il confezionamento e l’unità di misura.
In particolare è specificata sia un’unità di misura per il carico e per lo scarico (es. “pezzo”) che una quantità per confezione (ove la merce sia soggetta ad un confezionamento), che può essere un multiplo della prima. La relazione tra quantità di carico e quantità per confezione è specificata tramite un fattore di conversione tra le due.
E’ inoltre prevista una procedura per disattivare gli articoli non più utilizzati.

Creazione dell’ordine al fornitore

Il modulo prevede che nella creazione di un ordine al fornitore, possano essere indicati gli articoli di magazzino.
Per ciascuno di essi sarà possibile specificare la quantità in termini di confezioni ed il prezzo in termini di prezzo per confezione.
Se il confezionamento non è previsto per quell’articolo, si specificherà la quantità di pezzi (o altra unità di misura) e il prezzo per pezzo (o per l’unità di misura adeguata, es. Kg ).
Al momento dell’ordine è necessario specificare il magazzino in cui si intende far pervenire la merce.

Creazione della bolla di carico (DDT), a partire dagli ordini

Così come già accennato, è prevista una stretta integrazione tra l’ordine e la merce ricevuta tramite DDT. Quest’ultimo viene inserito nel modulo magazzino richiamando i dettagli ordine a cui si fa riferimento

Creazione della fattura, a partire dagli ordini

Nel caso in cui la merce ordinata fosse accompagnata dalla fattura (fattura accompagnatoria) vi sarà una stretta integrazione tra modulo IVA e buono d’ordine che consente di chiamare nella fattura i dettagli del buono d’ordine della merce giunta in magazzino.

Merce in magazzino

La merce nel magazzino è descritta, per ogni lotto di arrivo da: articolo, quantità, rif. Fattura, rif. Ordine, rif. Bolla di carico, magazzino di riferimento, scadenza, causale di carico, ubicazione di magazzino ed eventuali coordinate analitiche.
Per ogni lotto di arrivo in magazzino è possibile vedere tutti gli scarichi merce associati ove presenti, ottenendo quindi una tracciabilità completa dall’ordine allo scarico.

Prenotazioni

Il modulo di magazzino prevede un sistema di priorità di prenotazioni, in base all’ordine di arrivo.
Una prenotazione si riferisce ad un magazzino, e ad uno o più articoli, e di ognuno è possibile specificare la quantità prenotata.
Per ogni prenotazione sarà nota la parte evasa e quella non evasa, e quanta parte risulta essere presente in magazzino.

In Easy è possibile gestire uno o più fondi piccole spese. In particolare, Easy mette a disposizione procedure guidate che generano contestualmente pagamenti\incassi e scritture in partita doppia, in riferimento a operazioni di apertura, reintegro e chiusura di ciascun fondo economale; e consente la gestione informatizzata del registro delle Operazioni di Fondo economale.

Easy consente di informatizzare completamente la gestione dei cespiti inventaribili e di gestire automaticamente il calcolo degli ammortamenti.

E’ possibile definire e gestire nello stesso database più Enti inventariali e più Registri inventariali per uno stesso Ente. Le tipologie di Buoni di Carico e di Scarico possono essere liberamente definite e ciò consente di settorializzare a piacimento la gestione dei cespiti di ciascuna struttura decentrata.

Per ciascun cespite è possibile indicare il Responsabile, il Consegnatario, il Sub-consegnatario e l’Ubicazione (secondo un piano delle Ubicazioni definito a monte).

Per I cespiti acquistati a fronte di un finanziamento in conto capitale, è possibile memorizzare in Easy le informazioni del Contributo ricevuto e gestire automaticamente l’apertura e il consumo dei Risconti passivi.

Il modulo patrimonio gestisce anche la contabilizzazione delle donazioni con e senza vincolo di destinazione.

Il modulo del Patrimonio offre una Reportistica completa e tutte le stampe e le procedure di esportazione utili ai lavori di verifica e monitoraggio della coerenza delle registrazioni effettuate.

Easy dispone di un’interfaccia web, alla quale si accede con le opportune credenziali, da qualsiasi luogo dotato di collegamento in rete, senza che sia necessario installare Easy sul proprio PC.
Easy Web è stato pensato per consentire anche al personale che non è tenuto ad avere competenze contabili, la possibilità di partecipare al processo amministrativo-contabile e di accedere ai dati di propria gestione.
Ad esempio un docente può consultare la Situazione contabile dei propri Fondi (e solo dei suoi), accedendo ad Easy web comodamente da casa sua. Oppure un ricercatore può inserire in Easy web una Richiesta di Missione, senza recarsi necessariamente presso gli uffici amministrativi; la richiesta verrà poi approvata attraverso un iter autorizzativo predefinito e personalizzabile a seconda dell’organizzazione interna. Questo facilita anche il lavoro del personale amministrativo, che troverà la Missione già inserita in Easy e dovrà solo provvedere alla contabilizzazione e al pagamento.
Via web è possibile anche inserire Richieste di Variazione di Budget e Richieste di Variazione di Bilancio Finanziario, Richieste di acquisto beni o servizi, Prenotazioni di merce da magazzino. Anche queste funzionalità seguono un iter autorizzativo personalizzabile a seconda dell’organizzazione dell’ente.

Tempo srl ha una forte competenza in progetti di migrazioni di dati anche da diversi applicativi informatici. La meticolosità della migrazione e la velocità nella realizzazione sono le principali caratteristiche del nostro lavoro, assistendo anche gi utilizzatori dei nuovi dati.
Inoltre, in Easy le procedure di importazione massiva dei dati che consentono di importare dati da file Excel o con query Sql, sono accessibili da qualsiasi utente che ne abbia le autorizzazioni al fine di rendere agevole l’importazione dei dati anche da parte di personale poco esperto di tecnologie informatiche.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close